Filtri si sicurezza

Impediscono che sabbia e corpi estranei penetrino all’interno delle tubazioni.
La presenza di sabbia e corpi estranei nelle tubazioni provoca corrosioni puntiformi e danni alle apparecchiature.

La filtrazione dell’acqua è prescritta dalla normativa UNI-CTI 8065, nonché prevista dal Decreto del Ministero della Salute n. 443 del 21-12-1990. Pertanto installare un filtro non è un’alternativa, ma una precisa disposizione di Legge.
L’acqua contiene sempre sabbia, trucioli di ferro ed altri corpi estranei che vengono trascinati lungo l’estesa rete delle tubazioni degli acquedotti. Queste impurità non dovrebbero penetrare nella rete idrica di uno stabile, poiché sono in grado di provocare corrosioni puntiformi nelle tubazioni, danneggiare la rubinetteria, il valvolame nonché i meccanismi degli elettrodomestici collegati alla rete idrica.
Esistono diversi tipi di filtri:
filtri manuali a cartuccia nei quali l’elemento filtrante deve essere sostituito periodicamente, e filtri autopulenti e filtri autopulenti automatici, nei quali l’elemento filtrante viene pulito  automaticamente intervenendo dall’esterno, cioè senza aprire il filtro.
La scelta corretta del filtro viene effettuata sulla base dei consumi d’acqua e del tipo di impianto da proteggere.

Nella foto: fiiltro autopulente. L’elemento filtrante viene lavato e pulito senza aprire il filtro agendo esternamentesull’apposita manopola.
Durante la pulizia del filtro l’erogazione di acqua filtrata non si interrompe.